Ulmus campestris

OLMO   campestre   (Ulmus  campestris) Fam.   Ulmacee

E’ un albero che può raggiungere anche 30 – 40 m di altezza e fino agli anni  ’40 e ’50 del secolo scorso era molto diffuso sia nelle campagne che nelle città, dove formava viali e giardini. Da alcuni decenni invece questa specie è vittima della “Grafiosi dell’olmo”, una malattia causata da un fungo microscopico e diffusa da insetti scolitidi (coleotteri) che scavano gallerie sotto la corteccia trasportando così la malattia da una pianta all’altra. Per questo motivo la specie campestris, soprattutto nell’Italia settentrionale, per gli scopi ornamentali viene sostituita dalla specie siberiana (Ulmus  pumila) resistente alla malattia.

Olmo-campLe foglie sono ovali e la lamina fogliare è asimmetrica rispetto alla nervatura principale; la pagina inferiore è ruvida e il margine è seghettato.
I fiori sono ermafroditi, rossastri e raccolti in piccoli glomeruli; i frutti sono costituiti da un seme racchiuso in una membrana con espansioni alari che ne facilitano il trasporto per opera del vento (disseminazione anemofila). I rami giovani spesso sono provvisti di creste sugherose che rendono l’albero riconoscibile anche nel periodo invernale quando sono assenti le foglie.

fru-olmocampestreIl legno, duro e resistente all’acqua, è utilizzato per costruzioni a contatto con questo liquido, soprattutto per ponti, passerelle e palafitte.

A fianco: frutti di olmo campestre. In alto foglie e rami.

  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...
Codice di sicurezza: