Betula pendula

BETULLA   (Betula  pendula) Fam. Betulacee

 betulla pendulaE’ un albero quasi inconfondibile per la sua corteccia bianca, liscia, sottile che si sfoglia in esili pellicole.

La corteccia è impermeabile all’acqua ed era usata dagli indiani dell’America settentrionale per rivestire capanne, canoe, …

Raggiunge i 20 -25 m di altezza e si trova di frequente nei boschi della nostra Regione fino a 2.000  m  di altezza .

Le foglie hanno forma ovoidale – triangolare con margine doppiamente seghettato; la pagina inferiore è più chiara.

Le infiorescenze maschili sono degli amenti penduli, lunghi e colorati, isolati o riuniti in gruppi; quelle femminili sono amenti verdi e corti.

I frutti sono anch’essi riuniti in infiorescenze pendule che poi si trasformano in semi alati.

La betulla è una pianta caratteristica dell’emisfero settentrionale. E’ associata spesso alle conifere. In Russia ed in Siberia, da sola o insieme alle conifere, forma delle foreste vastissime.

Il legno è utilizzato per la costruzione di oggetti di artigianato e mobili.

Le betulle sono state anche celebrate da Guido Gozzano nelle sue poesie come simbolo di bellezza. Nei Paesi scandinavi ed in quelli dell’ex Unione Sovietica sono l’emblema della giovinezza, della vita che rinasce dopo il freddo invernale.

Non sono molto adatte all’ambiente urbano, però diversi esemplari si trovano nei parchi cittadini di Torino, Collegno e molte altre città.

  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...
Codice di sicurezza: