Aesculus hippocastanum

IPPOCASTANO   (AESCULUS  HIPPOCASTANUM) Fam. Hippocastanacee 

IppocastanoE’ un albero alto fino a 25 – 30 m, con tronco ricoperto da una  corteccia scura che si fessura in placche irregolari. La chioma è tondeggiante.

Le foglie sono composte e palmate, formate da sette foglioline (o fogliolone!) sorrette da un lungo picciolo. Il margine fogliare è doppiamente seghettato.

I fiori sono riuniti in vistose pannocchie erette sui rami e hanno colori che vanno dal bianco al rosa e al rosso (Ippocastano rosso) .

I frutti sono  ricci simili a quelli del castagno ma con aghi meno numerosi e più spessi. fru-ippocastanoQuesti a maturazione, in autunno, si aprono e lasciano uscire da 1 a 4 semi globosi, e lucidi.

E’ originario dell’Asia Minore e della Grecia. Nei Paesi dell’Europa occidentale vennero importati i semi all’inizio del 1600: ebbe subito un grande successo come albero ornamentale, tuttavia non è riuscito a naturalizzarsi nei nostri boschi: i semi germinano ma le piantine muoiono dopo qualche anno.

Il nome ippocastano significa “castagno del cavallo” perché in passato, i turchi, ne macinavano il frutto e lo somministravano ai cavalli per guarirli dalla tosse.

Viene usato soltanto nelle alberate stradali perché i semi non sono commestibili ed il legno è di scarso pregio.
fio-ippocast-rossoA Venaria è presente in diversi giardini, in viale Buridani e alla Mandria. A Torino e Collegno si trova in diversi viali. Molti esemplari si possono osservare anche nel Parco “Dalla Chiesa”, dove sitrova in nostro Istituto.

Nelle immagini: Foglie e frutti, i fiori sono di ippocastano rosso.

  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...
Codice di sicurezza: