Archivio

Archivio Settembre 2012

10 e lode a BergamoScienza

30 Settembre 2012 Nessun commento

     Ormai BergamoScienza è diventata una delle migliori rassegne di divulgazione scientifica in Europa. L’edizione di quest’anno, la decima, si terrà dal 5 al 21 ottobre e ci sono tutte le premesse per ripetere il successo dello scorso anno: parteciparono quasi 120.000 persone. La manifestazione è caratterizzata da mostre, conferenze e spettacoli di vario tipo ai quali si può accedere liberamente. Tra i tanti studiosi e ricercatori partecipanti, mi preme segnalare i premi Nobel per la Medicina e la Fisiologia, Linda Buck (Nobel 2004), Bruce Beutler (Nobel 2001) e James Dewey Watson (Nobel 1962).

Il programma, vasto e dettagliato, può essere consultato sul sito: www.bergamoscienza.it

 

Cercando Tracce di Vita nell’Universo

23 Settembre 2012 1 commento

     Dopodomani inizia un’edizione speciale dei carnevali della chimica e della fisica. Le due manifestazioni di questo mese saranno congiunte, ma la cosa più importante è la loro partecipazione, insieme a SanMarinoScienza, al 4° Congresso Internazionale IAA (International Academy of Astronautics). Il congresso si terrà da martedì 25 a sabato 29 settembre 2012 nella Repubblica di San Marino, insieme al SETI Permanent Committee (Comitato Permanente SETI) dell’IAA. I primi tre congressi IAA si sono tenuti a Parigi (2008), Londra (2010) e San Pietroburgo (2011). La mia posizione sulla ricerca e (quasi impossibile) rilevazione di tracce di vita intelligente presenti nell’universo è già stata espressa in un altro post. In questo caso voglio solo invitare quanti seguono il blog a informarsi sull’argomento che da sempre attira l’attenzione di ragazzi e adulti. Il tema della vita extraterrestre, con i suoi aspetti in parte fantascientifici, costituisce un modo appassionante per avvicinarsi alle scienze, in particolare all’astronomia, alla biologia e all’astrofisica. Anche l’ultima missione della NASA, l’invio del rover Curiosity su Marte arrivato poche settimane fa, ha come scopo principale la ricerca di eventuali forme di vita attuali o passate sul pianeta rosso.

     Sul palco si susseguiranno relatori scientifici di molti Paesi: Italia, USA, Francia, Germania, Australia, Canada, Russia, India, Cina, … Un contributo importante è dato anche dai blog scientifici italiani che avranno un loro spazio al congresso. I coordinatori di questi blog ci informano che partecipano 73 articoli di divulgazione scientifica con 45 blogger (autori) italiani.

Sulla rivista “Le Scienze” è stato riportato il comunicato stampa dei due coordinatori (Franco Rosso e Annarita Ruberto): http://www.lescienze.it/lanci/2012/09/18/news/i_blog_scientifici_italiani_al_iv_congresso_iaa_di_san_marino-1262063/

All’iniziativa partecipa anche il blog Scienza della materia con il post già segnalato.

Per saperne di più: http://www.sanmarinoscienza.org/sms/4%c2%b0-congresso-iaa/

http://www.sanmarinoscienza.org/sms/programma/

Settimana europea della mobilità sostenibile

15 Settembre 2012 Nessun commento

     È un evento promosso dalla Commissione Europea per sensibilizzare e incoraggiare i cittadini all’uso di mezzi di trasporto alternativi all’auto privata. Si svolge dal 16 al 24 settembre 2012. La prima volta fu proposta in Francia nel 1998. Per gli spostamenti quotidiani, si stimola l’utilizzo dei mezzi pubblici, della bici e, quando è possibile, si invita a camminare. Sono le modalità di trasporto più sostenibili, soprattutto nelle città: riducono le emissioni di gas inquinanti, il traffico automobilistico e permettono un efficace risparmio economico delle famiglie ed energetico in generale.

     L’iniziativa è rivolta anche agli amministratori locali affinché prendano le opportune decisioni sull’argomento. Il tema di quest’anno è “Muovendosi nella giusta direzione” rivolto alla pianificazione di sistemi di trasporto urbani sostenibili che migliorino la qualità dell’aria e la salute pubblica. Le linee guida stabilite dalla Commissione sono disponibili su www.mobilityplans.eu .

     Molte città da alcuni anni sono impegnate a rendere più sostenibile la mobilità con vari interventi: sono aumentati i chilometri di piste ciclabili, sono stati predisposti servizi di bike sharing, sono stati potenziati i mezzi di trasporto pubblico (anche se nell’ultimo anno a causa della riduzione dei trasferimenti di risorse dall’amministrazione centrale, c’è stata una riduzione del numero di corse in diversi capoluoghi).

     Non mancano le voci critiche verso le iniziative che tendono a ridurre il traffico degli autoveicoli: le emissioni inquinanti deriverebbero solo in parte dal traffico automobilistico e dei mezzi pesanti; per la maggior parte sarebbero dovute ad altre attività umane, in primo luogo riscaldamento domestico e industrie.

     A Torino, nella giornata iniziale della Settimana Europea, domani 16 settembre si potrà viaggiare gratis su autobus e tram per l’intero giorno. Anche la metropolitana potrà essere utilizzata per tutta la giornata convalidando un solo biglietto da 1,50 euro. Il programma della settimana per Torino: www.comune.torino.it/ambiente.

Per consultare l’elenco delle città italiane aderenti all’iniziativa:
www.mobilityweek.eu/cities/?year=2012&country=IT

Per ulteriori informazioni e eventuali adesioni alla Settimana Europea della Mobilità: www.mobilityweek.eu.

 

DNA sintetico

     DNA e RNA sono le molecole alla base della vita che conosciamo noi. Sono le uniche molecole in grado di duplicarsi e trasmettere i caratteri ereditari ai discendenti di tutte le forme di vita terrestri. Le lettere di questo “codice” ereditario sono i nucleotidi e le parole che essi formano sono i geni. L’intero vocabolario che comprende tutti i geni di un individuo costituisce il genoma.

Alcuni gruppi di ricerca hanno cercato di “costruire” molecole in grado di autoduplicarsi in laboratorio.

Sono trascorsi ormai oltre due anni dall’annuncio di Craig Venter, sulla rivista Science, della costruzione in laboratorio di una cellula con DNA sintetico. Per molto tempo non si è saputo più nulla. Qual è situazione?

   C’è stata un’indagine di una Commissione voluta dal Presidente USA Obama sui rischi per la salute e la sicurezza delle applicazioni di questa scoperta. La paura principale è sempre quella di un potenziale rischio batteriologico. Nelle intenzioni del gruppo di ricerca di Venter invece c’è la creazione di batteri da utilizzare nelle situazioni di grave inquinamento ambientale, la produzione di farmaci e vaccini sempre più efficaci. Lo scopo non è certo quello di creare la vita artificiale. Si tratta di una cosa troppo complessa e rischiosa: non vale  neanche la pena di ipotizzarla.

   Quest’unica cellula con DNA sintetico venne chiamata Mycoplasma laboratorium ed ha le dimensioni di un batterio. Il suo DNA è circa 3000 volte più piccolo e semplice di quello di una cellula umana. Questo dato dovrebbe già bastare per stabilire le dovute proporzioni e differenze. Il batterio è stato svuotato del suo DNA originario ed è stato sostituito da quello artificiale. Il DNA sintetico sarebbe in grado di dare comandi per svolgere un certo numero di funzioni e questo lo rende particolarmente interessante, ma le possibili applicazioni concrete sono ancora da venire. Si è trattato di utilizzare una cellula preesistente. Invece è ben più complessa la costruzione di un’intera cellula con tutte le sue strutture e organuli nucleari e citoplasmatici!

   In Gran Bretagna invece, quest’anno sono stati pubblicati i risultati di ricerche effettuate al Medical Research Council Laboratory of Molecular Biology in cui si rivela di aver ottenuto nuove molecole in grado di duplicarsi, chiamate acidi xenonucleici (XNA). L’XNA è stato ottenuto sostituendo il desossiribosio del DNA con altri zuccheri e modificando alcuni enzimi del DNA-polimerasi che permettono l’autoduplicazione.

Le ricerche continuano per cercare di scoprire possibili applicazioni in campo medico e biotecnologico.

Foto di XNA tratta dal TG1.  www.tg1.rai.it